Architetto progettista con sede principale a Filottrano, nelle Marche. Si laurea in Architettura a Firenze nel 1984 con il massimo dei voti e lode. Si occupa di Progettazione Urbana dal 1985 al 1991 e svolge attività didattica e di ricerca presso la Facoltà di Architettura di Firenze in qualità di Cultore della Materia. Dal 1993 al 2004 collabora con la Facoltà di Architettura di Ascoli Piceno e dal 1998 al 2003 è Professore Incaricato per il Laboratorio di Progettazione. Nel 1985 inizia l’attività professionale. Collabora a Firenze con l’arch. G.Balli, al quale deve l’occasione delle prime importanti esperienze progettuali di edilizia residenziale a scala urbana: 176 alloggi per il PEEP di Badia a Settimo a Scandicci, 181 alloggi nel Piano Casa del nuovo quartiere Le Piagge Centrali a Firenze, entrambe cofirmate come progettista. Vince nel 1989 il concorso per il primo ampliamento dell’aeroporto di Firenze Peretola, realizzato. Nel 1991 apre un proprio studio che si occupa di edilizia pubblica e privata. Partecipa a diversi concorsi di progettazione, tra i quali quelli per le nuove sedi della Provincia di Rimini, del Consorzio ZIPA a Jesi (AN), della Libera Università di Bolzano, degli uffici Consiag a Prato, dell’ITF di Macerata. Partecipa a mostre di architettura con progetti per l’area del Mercato alle Cure a Firenze, per il Museo Nazionale di Storia Naturale negli ex-Macelli a Firenze, e a mostre ad invito di design con proposte e prototipi per un “Loft all’Italiana” al Salone del Mobile di Milano nel 1984, per “La casa neoeclettica” ad Abitare il tempo, Verona; per Oliko con la sedia Gil al Salone del Mobile di Milano nel 1994, per “Bagno senza Confini” con la panca da lettura con servizi igienici al Salone del Mobile di Milano nel 1998, a Pesaro alla Pescheria per “Usi e Costumi” e a Jesi per “Bagni dell’Adriatico”. Nel 2004 nasce a Filottrano con Cristiano Toraldo di Francia lo studio Luccioni Toraldo di Francia. Si occupa della morfologia della città storica e delle sue trasformazioni nel tempo, e viene invitata a tenere conferenze dall’Uni3, dal Comune di Filottrano, dalla California State University International Program Firenze. Pubblica nel 2001 “Alle origini della città moderna” e “Casa X-House for” nel 2004 per i tipi di Alinea Editrice Firenze. Le sue opere di architettura e design sono state pubblicate dalle riviste Modo, Spazio Casa, Edilizia Popolare, Domus, Area, Controspazio, Panorama, Modulo, Interni Annual, Costruire in laterizio, Ville e Casali, Il bagno, AD, e da libri del settore delle case editrici Motta (Milano), Loft Publications (Barcellona), Harper Collins Publishers (New York). I suoi lavori sono segnalati in Firenze Guida di architettura (Umberto Allemandi & C., Torino 1992) e in Guida all’architettura delle Marche 1900-2015, L. Ceccarelli (Quodlibet, Macerata 2016).